Whisky – Coniglio in adozione

Categoria:

NASCITA: 01/04/2021
LUOGO: Torino
STERILIZZATO: Si
VACCINATO: Si
CODICE: MC2022058

Whisky è stato recuperato senza incisivi, veniva alimentato solo a carote e insalata aveva grossi problemi intestinali ed era sottopeso.
Arrivato dalla nostra stallante scopriamo con grande dispiacere che ha un rigonfiamento mandibolare e da lì parte il suo calvario.
Si diagnostica una brutta infezione che ha attaccato l’osso mandibolare formando un ascesso, essendo un coniglio giovane vogliamo provare a dargli una possibilità, quindi iniziamo la cura antibiotica seguita all’intervento di marsupializzazione.
L’intervento viene superato, nonostante la situazione della bocca sia disastrosa Whisky sembra riprendersi, è un vero guerriero!

Whisky mette su peso, mangia e salta, ma gli esami rilevano un batterio diventato resistente a quasi tutte le molecole di antibiotico tranne due, una di queste però non si può usare sui conigli.

Iniziamo la terapia antibiotica via iniezione, incrociando le dita perchè è l’ultima chance che abbiamo di poterlo guarire da questa infezione.
La ferita intanto continua a guarire bene, il profilo mandibolare sembra essersi messo a posto e tiriamo un sospiro di sollievo.

Ma la vita a volte riserva delle sorprese, e proprio sotto Natale, la stallante si accorge che c’è un altro rigonfiamento sulla mandibola.
Torniamo di urgenza dal veterinario, che lo opera e trova nuovamente una situazione disastrosa. Ci continuano a dire che la situazione non è delle migliori ma siccome il coniglio è vivace decidiamo di continuare.

A Febbraio la situazione sembra stabile, il pus sembra sparito, sospendiamo la cura antibiotica che in ogni caso andrebbe sospesa per evitare danni ai reni.

A Marzo il pus torna nuovamente, la diagnosi è terribile: il batterio non è stato debellato ma non abbiamo più strumenti per combatterlo.
Le opzioni che ci rimangono sono due: addormentarlo per sempre oppure continuare così, con antidolorifico e medicazioni fino a quanto Whisky se la sente di restare in vita.

Se non fosse stato vitale ovviamente non ci saremmo accaniti, l’avremmo lasciato andare senza sofferenze, ma Whisky non perde appetito, salta e corre, ci sta dimostrando in qualche modo che vuole continuare a vivere.

Non sappiamo quanti giorni/mesi/anni gli restino di vita ma sappiamo che gli permetteremo di vivere fino a quando lui lo vorrà. Quando inizierà a perdere la voglia di mangiare e di giocare allora sarà arrivato il momento di salutarlo ma fino ad allora pensiamo possa meritarsi un’adozione, una casa dove venga accudito e coccolato con amore, come attualmente sta facendo la nostra stallante.

Assicurare una casa a lui significa per noi avere la possibilità di salvare un altro coniglio, magari come lui, di cui altrimenti nessuno si prenderebbe cura.

Share This Post

Questo coniglio è attualmente sotto la responsabilità di Mondo Carota, che potrebbe richiedere un rimborso spese simbolico a fronte della sua adozione. Per saperne di più sulla politica di rimborso spese clicca sul pulsante.
Per adottarlo compila il modulo di richiesta adozione o scrivi una mail a adozioni@mondocarota.it Presto verrai ricontattato da un volontario per conoscervi meglio (controlla sempre la casella spam!).
Se non puoi accoglierlo, ma vuoi sostenerlo a distanza fino all’adozione, scrivi una mail a adistanza@mondocarota.it