Mondo Carota ha come unico obiettivo quello di aiutare conigli e cavie, che necessitino di trovare una nuova famiglia per tornare a vivere tranquillamente per il resto della vita. Purtroppo per questa attività non è previsto alcun aiuto o sovvenzione pubblica, e l’associazione si mantiene interamente grazie alle donazioni che arrivano dai privati, e grazie al lavoro totalmente gratuito dei volontari.

Ci sono due modalità attraverso cui l’associazione espleta la sua attività: recuperando animali abbandonati sul territorio, o che per i più vari motivi non possano più stare sotto il tetto di chi li cede.

Sempre, nel primo caso, e talvolta nel secondo, l’animale viene trasferito presso un alloggio temporaneo (il cosiddetto stallo). Durante questo periodo di transizione, in attesa di adozione definitiva, l’animale viene nutrito e curato dall’affidatario, a sue spese. L’associazione in questo caso copre tutte le spese veterinarie necessarie, che vanno dai semplici controlli sullo stato di salute, ad esami specifici e interventi chirurgici. In linea di massima tutti i conigli vengono fatti vaccinare e sterilizzare prima che vadano in adozione.

SOLO per l’adozione di animali che precedentemente erano in stallo presso volontari o affidatari di Mondo Carota, e che durante questo periodo sono stati sterilizzati, viene caldamente richiesto un rimborso spese parziale (un importo che è sempre minore di quanto si pagherebbe per la stessa prestazione veterinaria in qualità di privato cittadino), per coprire gli ingenti costi che le cure veterinarie hanno comportato all’associazione. Si tratta di un rimborso PARZIALE appunto, perché il restante costo viene coperto dalle donazioni e dal ricavato delle attività di promozione di cui si occupa l’associazione durante l’anno. E, sì, anche le associazioni devono pagare i veterinari, che per quanto abbiano il cuore grande non possono lavorare gratuitamente.

Qualora l’animale non fosse stato sterilizzato durante il periodo di stallo, i volontari possono comunque invitare il richiedente a donare una somma per aiutare l’associazione a saldare le spese veterinarie aperte o dei trovatelli che arriveranno in futuro. Si tratta in ogni caso di una donazione del tutto volontaria e opzionale, che non pregiudica l’idoneità all’adozione del richiedente.

Esiste un secondo metodo per aiutare gli animali che hanno necessità di cambiare famiglia, che è anche meno doloroso e più consigliato dall’associazione nei casi in cui è possibile: viene richiesto a chi cede l’animale (privato o struttura di soccorso) di continuare ad ospitarlo fino al momento in cui si trovi adozione valida. Ovviamente questo procedimento evita uno stress in più all’animale, e permette di mantenere libera la disponibilità degli affidatari, preziosi soprattutto quando vengono recuperati animali abbandonati sul territorio.

In questo caso l’associazione non si fa carico della responsabilità dello stato di salute dell’animale, perché di fatto questo viene curato fino all’ultimo da chi lo cede, pertanto non viene richiesto alcun rimborso spese a fronte della sua adozione.

In questo caso Mondo Carota funge quindi da “vetrina” per i piccoli che hanno bisogno di trasferirsi (da non confondere però con i siti di annunci di vendita, perché qui non è prevista alcuna compravendita).

Va da sé che se il richiedente, o il cedente, desiderano aiutare l’associazione anche in questo caso con una piccola donazione, i volontari sono lieti di accettarla, perché anche il minimo può fare tanto per chi ancora ha bisogno del nostro aiuto.

Per chi avesse dubbi o curiosità riguardanti le procedure e le attività di Mondo Carota, i volontari sono sempre a disposizione via email, scrivendo a info@mondocarota.it

VEDI LE FEMMINUCCE

VEDI I MASCHIETTI

VEDI LE COPPIE

VEDI LE CAVIE